• marzo

    15

    2015
  • 529
Come scegliere l’imbianchino onesto e capace

Come scegliere l’imbianchino onesto e capace

È un po’ di tempo che le pareti di casa ti guardano con quell’aria triste e imbronciata di chi vuole chiederti qualcosa ma non osa. Tu però sai benissimo qual è il problema, ce l’hai davanti ai tuoi occhi tutti i giorni: il bianco non è più bianco, i colori hanno perso la loro brillantezza e qua è là spunta qualche fastidiosa strisciata nera. Piccola e insignificante, è vero, ma tu sai che c’è e la tua pupilla non riesce a non posarvi sopra lo sguardo.
E poi sono ormai  passati anni dall’ultima volta che avete imbiancato, c’è bisogno di una rinfrescata che doni nuova vita alle pareti, un po’ di gioia, un po’ di freschezza, potresti addirittura decidere di cambiare colore.

Quindi che fare? Potresti rimboccarti le maniche e darti da fare, al giorno d’oggi le donne sono capaci di arrangiarsi da sole in ogni situazione. Ma, pensandoci bene, dopo una settimana di lavoro, anche tutto il weekend a far andare le mani? Sempre che tu sia così brava da metterci solo due giorni. Poi ci sono i bambini, la spesa, ecc.
Scusa ma se hai un uomo perché non far fare a lui? È lì apposta! Sì ma poi toccherà sempre a te pulire il disordine che lascerà in giro. Altro lavoro, altro tempo sprecato.
Forse la soluzione migliore e, a conti fatti, più economica,  è affidarsi a un professionista che pensi a tutto, dallo spostare i mobili, al coprirli per sporcare il meno possibile fino a portare a termine il lavoro. Già ma a chi rivolgersi?

“Come puoi districarti fra l’enorme offerta e riuscire a scegliere un imbianchino che abbia almeno queste due fondamentali qualità: capacità e onestà?”

Scelta non facile, sai benissimo anche tu che affidarsi solamente al prezzo è pericoloso e alla fine potrebbe risultare meno economico del previsto. Eh già perché l’operato di un imbianchino non si giudica solo nell’immediato, a lavoro finito, ma anche con il passare del tempo. E capita spesso che trascorsi a volte anche pochi giorni, a volte qualche mese, iniziano a comparire tutti i limiti e le pecche del lavoro appena svolto: vernici e materiali di bassa qualità, passate di colore eseguite velocemente e senza aspettare l’asciugamento della sottostante, buchi mal coperti, poca attenzione alla protezione contro umidità e muffe, e via dicendo.
Come affidare allora le tue pareti a un professionista capace e corretto?

Come valutare se l’imbianchino è capace e onesto

Non è poi così difficile capire se davanti a te hai un imbianchino capace e onesto. Innanzitutto ricordati che in questo settore ci sono molti improvvisati, i cosiddetti imbianchini della domenica, quelli che svolgono la professione solo nel weekend, magari come secondo lavoro o lavoro saltuario. È ovvio che questi ultimi, per quanto bravi, non potranno mai avere l’esperienza e la capacità manuale che ha un imbianchino che pratica questo mestiere ogni santissimo giorno.
Un imbianchino a tempo perso, come già detto, può offrirvi manodopera a un costo minore ma il risultato del suo lavoro rispecchierà la cifra spesa: se non subito, con il tempo si rivelerà deludente.

Visto che stiamo parlando di prezzi, rimaniamo sul tema. Abbiamo già detto che è sbagliato scegliere solamente in base al preventivo. Il prezzo però può essere a volte un buon indicativo sulla persona che hai davanti. Un preventivo troppo basso potrebbe essere indice di un improvvisato o di un imbianchino che utilizza materiale di bassa qualità: evitare! Sarai costretta a rifare il lavoro dopo poco tempo e quindi a spendere il doppio. Un prezzo eccessivo, allo stesso tempo, può indicare un furbetto, qualcuno che vuole guadagnare eccessivamente sul lavoro svolto. A questo punto è bene valutare la sua dotazione: la sua attrezzatura è in buono stato? Le qualità delle vernici e degli altri materiali come sono? Ha furgoni e una squadra al suo seguito? Un prezzo alto deve essere sempre giustificato da qualità del lavoro alta.

Roberto Zaffino, imbianchino in provincia di Varese, mentre lavora su una pareteApro una parentesi veloce sull’argomento squadra. È ovvio che un imbianchino solo, per quanto veloce, impiegherà il doppio o il triplo del tempo a terminare un lavoro rispetto a una squadra di professionisti. È contemporaneamente ovvio che una squadra di professionisti va pagata e costerà qualcosa in più. Ma attenzione non è una cifra proporzionale: il lavoro di una squadra di 4 imbianchini non ti costerà 4 volte il lavoro di un imbianchino solo, ma molto meno. Quindi se per te il tempo è un fattore fondamentale e vuoi liberarti il prima possibile di tutti i fastidi che lavori di ristrutturazione in casa comportano, affidarsi a una squadra di professionisti è forse la scelta migliore.

Ma torniamo al tema principale di questo articolo, come scegliere un imbianchino professionista. A questo punto entra in gioco la tua sensibilità nel capire la persona che si ha davanti. Cerca di incontrare sempre il professionista che si propone di fare il lavoro (se ti inviano un preventivo definitivo senza neanche dare un’occhiata ai locali da imbiancare, elimina subito!). Fai domande, chiedi consigli e ascolta bene le sue risposte. Ha un atteggiamento professionale? Sa indicarti migliorie o cose da evitare assolutamente? Sa spiegarti le caratteristiche e le differenze di ogni materiale suggerendoti il più adatto al tuo particolare bisogno. Vi può parlare di lavori simili eseguiti in passato? Dalle sue risposte puoi sicuramente capire che tipo di professionista hai davanti, è vero che ci sono anche persone in grado di recitare e mentire, ma la professionalità, in fondo, si percepisce.

L’ELEMENTO PIÙ IMPORTANTE PER SCEGLIERE UN IMBIANCHINO

Arriviamo all’elemento più importante per riuscire a valutare un’imbianchino professionista. In qualunque campo, se dovessi assumere una persona, la prima cosa che valuteresti è il suo curriculum. Nel caso di un imbianchino il curriculum corrisponde ai lavori fatti. Chiedi di poter vedere le foto di altri progetti simili svolti in passato e per quali clienti. Se possibile, vai anche a verificare dal vivo con i tuoi occhi. D’altronde le parole stanno a zero, l’imbiancatura è un lavoro fatto da capacità manuali ed esperienza acquisita negli anni e questa è la prova più concreta che tu possa avere, quella che vale più di mille chiacchiere e cortesie.

Non ti far problemi a chiedere, un imbianchino professionista è sempre fiero di mostrare il suo lavoro, perché sa che è stato svolto bene.
Per esempio noi ci vantiamo di tutti i nostri progetti portati a termine. Puoi vederli qui.

Se stai pensando di dare una rinfrescata alla tua casa o al tuo ufficio, chiama subito e senza impegno Roberto al 347.7404706
Puoi chiedere una stima dei costi di un eventuale lavoro, riceverai una stima approssimativa e ti chiederà un veloce appuntamento per un sopralluogo in loco, per noi sempre necessario per riuscire a darti una valutazione precisa della spesa che andrai ad affrontare.
Preventivi, sopralluoghi e consigli sono sempre gratuiti e senza impegno. 🙂

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento sarà pubblicato entro 24 ore

Cancella la risposta

1 COMMENTO

  • Giovanni
    febbraio 16, 2017, 6:14 pm RISPOSTA

    Ottimo professionista, esperto nella lavorazione del cartongesso ecc…,veloce nei lavori senza sporcare casa.
    Consigliato.

© Copyright 2017 ROBI di Roberto Zaffino - p.iva 03569250123